FAQ-sull’ORO

FAQ

Semplicemente, portarlo nella nostra sede in Arezzo Piazza Andromeda 34, e dopo una valutazione senza impegno sarai pagato immediatamente in contanti. Devi solo ricondarti di portare un documento di riconoscimento (Carta di Identità, Patente, Passaporto) in corso di validità.
Lo Stato al fine di tutelare l’ordine pubblico ed impedire operazioni illecite pretende la registrazione su appositi registri vidimati dalle questure di tutte le compravendite di oggetti preziosi usati. I titolari delle attività sono tenuti a registrare le generalità del cliente, il materiale acquistato ed il prezzo pattuito.
Assolutamente No. Il tutto è esente da I.V.A. e da tasse trattandosi di vendita da privato.
L’oro essendo quotato nelle maggiori borse mondiali continua a cambiare valore, quindi per il continuo variare delle quotazioni e per la natura dell'oggetto (condizioni all'atto della vendita) è necessario una visione da parte dell'operatore per fare una stima dettagliata.
Il colore viene determinato dai metalli aggiunti all’oro per formare la lega utile alla lavorazione. Aggiungendo maggiore quantità di rame si otterranno leghe di colore rossastro, aggiungendo maggiori quantità di argento si otterrà una lega più bianca. A parità di titolo o punzone non vi è differenza di valore tra l’oro bianco e l’oro giallo, sebbene in gioielleria l’oro bianco venga venduto a prezzi più alti.
L’oro viene tenuto in carico per 10giorni dopo di che provvediamo alla fusione e alla raffinazione per ottenere oro puro 999,9, successivamente viene rivenduto sul mercato internazionale o utilizzato per creare nuovi oggetti.
Indicano la quantità di oro puro contenuta in un oggetto. Il simbolo 18Kt, sostituito dal simbolo 750, indica che la lega di tale oggetto è composta al 75% da oro puro e al 25% da altri metalli. I punzoni universalmente riconosciuti sono: - 8kt o 333 (33,3% di oro puro) - 9kt o 375 (37,5% di oro puro) - 12kt o 500 (50% di oro puro) - 14kt o 585 (58,5% di oro puro) - 18Kt o 750 (75% di oro puro) - 22Kt o 900/916 (91,5% di oro puro) - 24Kt (oro puro al 99,99%)
Ecco la scaletta dei metalli con il valore più alto in ordine decrescente, ad oggi: 1°ORO---2°Platino---3°Rodio---4°Palladio---5°Argento.Il valore è in continuo mutamento quindi possono cambiare nel tempo, si pensi che alcuni anni fa il platino era al 1° posto con un valore di circa il doppio dell' oro
L’oro puro è troppo tenero per poter essere lavorato normalmente; viene indurito legandolo ad altri metalli (in genere rame e argento). L’oro e le sue leghe sono usati in gioielleria, nel coniare monete e sono uno standard di cambio valutario per molte nazioni. Per via della sua resistenza alla corrosione ed alle sue notevoli proprietà elettriche, ha trovato sempre più spazio anche in applicazioni industriali. Sono in corso studi sull’utilizzo dell’oro come catalizzatore; infatti l’oro mostra una grande attività catalitica quando si trova in forma di nanoparticelle disperse su adeguati supporti. I catalizzatori supportati a base di oro ricoprono un ruolo fondamentale in diverse reazioni, tra cui: - ossidazione di monossido di carbonio (CO) - ossidazione completa di idrocarburi; - ossidazioni selettive; - reazioni di water-gas shift. L’attività di questi catalizzatori dipende notevolmente dal metodo di preparazione e dal tipo di supporto utilizzato. Nella componentistica elettronica: - svolge funzioni critiche in molti computer, apparecchi per telecomunicazioni, motori jet e numerose applicazioni industriali; - trova ampio uso come materiale di rivestimento delle superfici di contatti elettrici, per garantirne la resistenza alla corrosione nel tempo. In ambito astronautico: - l’oro è usato come rivestimento protettivo di molti satelliti artificiali data la sua elevata capacità di riflettere sia la luce visibile che quella infrarossa. A scopo medico e diagnostico: - l’oro colloidale viene utilizzato in un particolare tipo di elettroforesi, una metodica di diagnostica medica; - realizzazione di otturazioni e ponti in odontoiatria; In sospensione colloidale, trova impiego nella pittura delle ceramiche ed è oggetto di studio per applicazioni biologiche e mediche; l’aurotiomaleato di disodio è un farmaco per la cura dell’artrite reumatoide; l’isotopo radioattivo 198Au (emivita: 2,7 giorni) è usato in alcune terapie anti-tumorali; Nelle indagini a miscroscopio: - l’oro è usato per rivestire campioni biologici da osservare sotto un microscopio elettronico a scansione; In ambito fotografico: - l’acido cloroaurico trova uso in fotografia per far virare l’immagine prodotta dai sali d’argento; A scopo ornamentale: - l’oro può essere tirato in fili ed inserito in tessuti ed ornamenti; l’oro bianco – una lega con platino, palladio, nichel o zinco - funge da sostituivo del platino in alcune applicazioni ed in gioielleria; - inoltre tale lega ha un basso coefficiente di dilatazione termica; l’oro verde (in lega con l’argento) e l’oro rosso (in lega col rame) sono usati in gioielleria; nello sport e nelle premiazioni: una medaglia d’oro è il premio assegnato al vincitore di moltissime competizioni e concorsi, non ultimi le Olimpiadi ed il Premio Nobel; Nella cucina: - l’oro metallico è usato come ingrediente in alcune ricette di alta cucina; non avendo praticamente alcuna reattività non altera i sapori

Per qualsiasi domanda o informazione inerente alla vendita e valutazione di preziosi non esitare di scriverla e inviarla.Verrà analizzata e la risposta sarà inviata quanto prima.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *